Molto spesso nelle cure dentali un paziente ha la necessità di un trattamento di tipo chirurgico. Basta pensare, ad esempio, alla estrazione di un dente.

La chirurgia odontostomatologica, o semplicemente chirurgia orale, si occupa di questi problemi odontoiatrici.

Le patologie che necessitano delle cure chirurgiche possono essere molto diverse tra di loro. Prima si è citata l’estrazione di un dente, ma c’è grande differenza tra l’estrazione, ad esempio, di un dente affetto da parodontite avanzata, quindi con perdita di attacco della radice con l’osso e quasi sul punto di cadere, ed invece l’estrazione di un dente del giudizio magari in posizione obliqua e che si trova sotto gengiva ed all’interno della mandibola.

Questo concetto diventa ancora più evidente se si pensa che, nella moderna odontoiatria, la chirurgia può essere utilizzata per ricostruire e recuperare le piene funzionalità della bocca e, quindi, si possono avere interventi chirurgici per l’installazione di impianti, per l’aumentazione o il ripristino osseo o, persino, per ricostruzioni maxillofacciali.

Il paziente deve comprendere che la pratica chirurgica, nella odontoiatria, richiede diversi livelli professionali di specializzazione ed esperienza che possano garantirgli la sicurezza, durante l’operazione chirurgica, e una maggiore certezze del risultato.

Per queste ragioni la nostra clinica utilizza medici specializzati nelle varie aree della chirurgia orale.

Questi medici lavorano in team, consultandosi fra loro sulla base delle loro conoscenze e professionalità, per garantire al paziente le migliori cure possibili.

Il paziente che si approccia ad un intervento chirurgico odontoiatrico deve verificare almeno altri due fattori molto importanti.

Il primo è l’utilizzo, da parte del dentista, di un corretto protocollo anamnestico che permetta allo stesso dentista di verificare se il paziente possa sottoporsi alle cure dentali di cui necessita o se le sue condizioni cliniche impediscano i trattamenti o richiedano particolari attenzioni.

Un esempio da questo punto di vista è l’interazione che c’è tra diabete ed implantologia dentale, dove questa patologia cronica può prolungare il tempo di osteointegrazione degli impianti.

Ecco perché i nostri medici seguono un protocollo molto rigido per quanto riguarda la verifica delle condizioni di salute del paziente.

Il secondo aspetto a cui prestare attenzione, da parte di un paziente che deve sottoporsi a cure dentali che prevedono trattamenti chirurgici, è che la clinica, in cui l’operazione chirurgica verrà fatta, abbia le necessarie attrezzature per poterla fare in totale sicurezza e con garanzia di risultato.

Per questa ragione il nostro team di medici lavora in una struttura che utilizza moderne tecnologie per offrire al paziente il più efficiente trattamento chirurgico odontoiatrico.

(trovare foto adatta dal nostro archivio – didascalia: uno dei nostri pazienti durante un intervento di… estrazione)