La salute dei nostri figli è molto importante e la crescita è una fase delicata della vita di ciascuno. Le cure mediche in questa fase della vita possono essere importanti per assicurare alla futura persona adulta una vita sana e normale.

Da questo punto di vista la pedodonzia (odontoiatria pediatrica o infantile) può ricoprire un ruolo molto importante.

Infatti questa branca della moderna odontoiatria, che cura pazienti in età evolutiva dai 2 ai 16 anni, non interviene solamente in caso di malattie o sindromi dell’apparato bocca/denti, ma può riguardare anche le cure cliniche di alterazione del cranio o della mandibola.

La pedodonzia si occupa di patologie diverse e richiede professionalità diverse che solo un team di medici può garantire.

Il problema più diffuso è la cura di carie sia sui denti da latte (denti decidui) sia su denti permanenti; infatti il bambino tende a fare uso elevato di zuccheri complessi che facilitano il processo di carie dei denti specie se non ridotto tramite una igiene orale quotidiana che è difficile da ottenere dai bambini. Il dentista, oltre ad intervenire con cure dentali conservative, può aiutare il bambino, ed i genitori, indicando i corretti sistemi di igiene orale quotidiana.

I denti da latte però possono creare altre patologie che danno problematiche al bambino durante la crescita. Infatti la prevenzione fatta con la ortodonzia pediatrica permette una verifica precoce delle funzioni masticatorie e della occlusione mascellare/mandibolare del bambino già con i denti decidui. In questo modo si possono prevenire disallineamenti dentali o anomalie scheletriche.

Allo stesso modo una patologia potrebbe creare una inclusione dentale (il dente che cresce nell’osso) che genera una crescita anomala dell’arcata dentale o dei denti permanenti.

In alcuni casi quindi non è sufficiente intervenire per via conservativa o ortodontica ma è necessario ricorrere alla chirurgia orale infantile per garantire il corretto sviluppo sia dei denti permanenti, sia degli elementi ossei come le arcate dentali.

L’ultimo aspetto della pedodonzia, e delle abilità professionali che il medico che se ne occupa deve avere, riguarda l’approccio che il dentista ha con il giovanissimo paziente. Il dialogo è una componente fondamentale nell’approccio con questi pazienti; esso ha lo scopo principale di far superare al bambino la paura del dolore e dall’altra parte rende partecipe anche i genitori nelle cure dei propri figli.

Nella nostra clinica, anche per questa branca della odontoiatria, la professionalità e la specializzazione dei medici viene posta come condizione fondamentale; la nostra equipe medica ha maturato una grande esperienza con centinaia di giovanissimi pazienti curati per patologie dentali diverse.